24 04 2019

# Jump Triennio 2019

JUMP TRIENNIO:

LEADERSHIP

Questo semestre abbiamo proseguito il progetto JUMP approfondendo un’altra soft skill fondamentale in qualunque ambito lavorativo, la leadership.

Con l’aiuto delle psicologhe del lavoro Fanny Della Valle e Chiara Cortazzi ci siamo introdotte alla scoperta del significato di essere un leader e di saper fare il leader.

Ruolo ben diverso da quello del capo, il leader ha delle peculiarità che lo distinguono e lo fanno emergere rispetto a coloro che lavorano e collaborano con lui.

La sua sfida è “extraordinaria” e vuole trasmetterla agli altri per questo sono essenziali tre caratteristiche: avere una visione (“dove voglio andare?”) costruita con l’esperienza o innata, arricchita dai propri valori che la rendono più solida;  la comunicazione, è essenziale per trovare il consenso degli altri condividere con loro la propria visione; possedere dei talenti, fondati sulle proprie idee e inclinazioni.

Esistoni stili e tipi diversi di leadership, il compito dei nostri formatori era quello di portarci a scoprire la nostra personalità di leader, perciò abbiamo iniziato con un excursus  sulle donne leader della storia, analizzando prima con il loro aiuto le caratteristiche di ognuna di esse, per capire che cosa rendeva queste donne uniche e le fa riconoscere tuttora  dalla società come dei veri leader.

 Attraverso la tecnica lo storytelling poi, suddivise in gruppi, abbiamo ricostruito i momenti fondamentali che hanno portato alcune leader dei nostri giorni a essere considerate come tali, così che in questo spazio dedicato alla riflessione abbiamo cercato di entrare nella mente di un leader per comprendere meglio anche noi stesse e il nostro tipo di leadership.

Nella seconda parte della giornata invece, sempre suddivise in vari gruppi, ci è stato chiesto di immaginare noi stesse fra 10 anni in vari ambiti quali la famiglia, il lavoro, la società e il tempo libero, realizzando attraverso l’utilizzo di sole immagini un progetto che avesse una visione che, per ora, rappresenti il nostro futuro.

Lo scopo di questo lavoro è dimostrare come sia fondamentale per noi essere centrate verso un obiettivo, conoscendone sia i vantaggi sia il prezzo da pagare per raggiungerlo, consapevoli che la nostra direzione e visione potrebbe mutare nel corso degli anni ma che rimangono comunque essenziali i nostri valori, per questo conta sviluppare una self leadership.

Durante la seconda giornata invece l’obbiettivo era comuniucare la nostra visione, fondata sui i valori sviluppati la volta precedente: rispetto, felicità e realizzazione, attraverso dei brevi episodi di un film, che doveva essere in grado in pochi minuti di trasmetterla in modo chiaro a chi lo avrebbe visto.

Al termine del lavoro l’incontro si è concluso con la visione dei nostri filmati, discutendo e confrontandoci su ciò che abbiamo imparato una volta giunte al termine del percorso.

Ognuno di noi ha dentro di sè la propria leadership che richiede sicurezza e personalità per venir fuori, ha bisogno di coerenza per poter risultare credibili agli altri e perseveranza per raggiungere la meta desiderata.